Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2014

olimpiadi (1)
I bambini e ragazzi con disabilità accolti nella Casa Kay St. Hélène e quelli seguiti nel programma di St. Germaine ad Haiti hanno la possibilità di praticare ippoterapia, una terapia di rieducazione motoria che si fonda sulla pratica dell’equitazione. Tra di loro cinque si sono particolarmente distinti per bravura e impegno e, grazie al generoso aiuto di un donatore particolarmente sensibile alla tematica della disabilità, si sono guadagnati un’opportunità davvero unica: andare negli Stati Uniti per partecipare alle Olimpiadi di Palm Beach!
olimpiadi (8)
Dopo mesi di preparazione e allenamento costante Daysi, Renald, Steevenson, Philipson e Darlene* sono saliti sull’aereo diretto a Fort Lauderdale: occhi spalancati esploravano curiosi l’intero abitacolo e grandi sorrisi illuminavano i volti dei nostri campioni che aspettavano solo di decollare! Assieme a loro il coach Guerdes, Rony, assistente ed ex pequeño di Kay St. Hélène e Carmelle, straordinaria assistente di Gena (direttrice di Kay Christine, la casetta per i bambini disabili).
olimpiadi (10)
Darlene, la ragazza più grande del gruppo è stata una presenza magnifica: i suoi sorrisi incoraggianti, l’attenzione e la cura verso i compagni, il modo unico con il quale abbracciava Daisy di Casa St. Germaine, come una sorella maggiore. Le è sempre stata vicina, accompagnandola ovunque e sostenendola .
olimpiadi (6)
Dopo un’affettuosa accoglienza da parte dei volontari locali e una gita alla scoperta di Palm Beach, sono iniziate le prime competizioni. Renald ha conquistato il cuore di tutti con i suoi sorrisi e la sua gentilezza e, grazie al supporto e all’incoraggiamento di “papà” Rony, un secondo posto nella gara!
olimpiadi (3)
Steevenson and Philipson hanno gareggiato molto bene. Nel dressage, Steevenson ha vinto il primo premio, mentre Philipson è arrivato secondo. Che conquista per due ragazzi che sono solo al secondo anno di equitazione!
olimpiadi (5)
Darlene ha vinto il primo premio nel dressage e il quarto nel percorso, mentre Daisy è arrivata prima in entrambe le gare a cui ha partecipato. Il suo sorriso era ancora più luminoso, mentre abbracciava con affetto i suoi compagni di viaggio.
olimpiadi (9)
Un’esperienza davvero unica, sia per i nostri cinque campioni, ma anche per i volontari e gli accompagnatori che li hanno seguiti, condividendo con loro la gioia di questi momenti.
olimpiadi (2)
Grazie di cuore a tutte le madrine e i padrini che aiutano i nostri bambini regalando loro queste occasioni speciali di divertimento, in cui condividere tra loro impegno ed emozioni , che contribuiscono a rafforzare la loro autostima e dare loro la speranza di un futuro migliore!

*i nomi sono stati cambiati per proteggere la privacy

Annunci

Read Full Post »