Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2012

Haiti sta affrontando una nuova  emergenza a causa delle conseguenze degli uragani Isaac e Sandy che hanno provocato numerose vittime e gravi danni, diminuito le scorte di acqua potabile e cibo e portato una nuova epidemia di colera.
Ora più che mai dobbiamo continuare a sostenere i bimbi delle baraccopoli e delle tendopoli, fornendogli, grazie alle Scuole di Strada, cibo, istruzione, cure mediche e una speranza per il futuro. Aiutateci ad aiutarli!

Read Full Post »

Ecco alcune foto scattate da Elena, volontaria della Fondazione presso la Casa N.P.H. Guatemala a Carlos, Jimena, Leonel, Alfonso e Kevin, per ringraziare le tante persone che si sono interessate alla loro storia e hanno telefonato per aiutarli e donare per la Casa N.P.H.  San Andres a San Andres Itzapa  in Guatemala.

I bambini sono stati accolti nella casa NPH dopo la terribile tragedia della loro famiglia, una storia che ha colpito il mondo intero, con grande affetto e con una attenzione medico-psicologica specializzata.
L’assistenza psicologica a lungo termine, le cure costanti di una assistente (tìa), che vive con loro e li segue con amore giorno dopo giorno, insieme al graduale inserimento nella scuola Montessori, costituiscono i principali impegni sul lungo periodo per aiutarli a ritrovare il sorriso nella loro nuova famiglia NPH.

Se volete fare una piccola donazione per Carlos, Isabel, i loro fratellini e i bambini della nostra Casa NPH in Guatemala potete utilizzare una delle seguenti modalità:

– bollettino postale su C/C postale 17775230
– bonifico su c/c bancario IT 39 G 03062 34210 000000760000
– intestati a: Fondazione Francesca Rava — N.P.H. Italia Onlus
– con carta di credito chiamando lo 02 5412 2917 su www.nph-italia.org
causale: Casa NPH Guatemala — Aiuto a Carlos e Isabel
con assegno non trasferibile intestato a Fondazione Francesca Rava — N.P.H. Italia Onlus

Read Full Post »

Tranquillizziamo i nostri padrini: il forte terremoto di magnitudo 7.4 che ha colpito il Guatemala si è sentito presso la Casa, ma i bambini stanno tutti bene e non ci sono danni alle strutture. Siamo in contatto costante con il direttore della Casa, che ci sta tenendo aggiornati sulla situazione.

Read Full Post »